Chanda: gugliate di vita PDF Stampa E-mail
Gli Indiani - Le grandi personalità
Venerdì 25 Maggio 2007 01:00

Chanda Shroff proviene per matrimonio da una grande e celebre famiglia di industriali gujarati: dal 1969 si è dedicata alla valorizzazione della straordinaria arte del ricamo delle donne del Kutch.

Chandra ShoffNel 1969 la zona occidentale del Gujarat chiamata Kutch venne colpita da una gravissima siccità; nulla di strano per una regione lunare, soggetta alternativamente a inondazioni, siccità o terremoti. Il Kutch è virtualmente un'isola che confina a Sud col Mar Arabico e al Nord con immense distese saline. Ma quell'anno la situazione si stava evolvendo in maniera particolarmente tragica e diverse associazioni umanitarie si precipitarono a portare aiuto alle genti della zona. La popolazione del Kutch, circa un milione e duecentomila anime, è formata in prevalenza da tribù seminomadi di allevatori e mercanti che, dalla notte dei tempi, spaziavano attraversando il delta dell'Indo nell'area oggi presidiata militarmente e spartita tra Iran, Pakistan e India, mentre le donne attendevano il ritorno degli uomini in poverissimi villaggi del Kutch. Ricamando.  

Tra i volontari che portarono i soccorsi inviati dalla Ramakrishna Mission c'era Chandaben Shroff, appartenente per matrimonio a una potente e assai ramificata famiglia di industriali mumbaiti originari di Surat, sempre in Gujarat. Durante il suo viaggio, Chanda rimase affascinata dalla straordinaria varietà e complessità dei ricami prodotti tradizionalmente dalle donne che incontrava di villaggio in villaggio, applicati a ogni superficie possibile e con particolarità uniche di motivi, punti e colori tramandati di madre in figlia, diversissimi per ogni clan e comunità. Ma quest'arte millenaria sembrava stare già tramontando, a causa dell'impiego sempre più frequente di stoffe industriali e macchine per cucire. Convinta del fatto che senza intervento immediato la tradizione sarebbe presto scomparsa, Chanda, a sua volta esperta in lavori femminili, decise di aiutare queste donne a salvare la loro arte e contemporaneamente ad organizzare una fonte di guadagno che le rendesse autonome, liberando anche le loro famiglie dalla dipendenza dalla alterna clemenza del clima e dall'incertezza degli ormai languenti commerci tradizionali.

Con un investimento iniziale minimo, fece produrre alle 30 donne di un villaggio una collezione di Saris con ricami esclusivi e con questi organizzò nell'Ottobre dello stesso anno una mostra a Mumbai, ottenendo un notevole successo. I profitti ottenuti vennero reinvestiti per fondare una vera e propria associazione noprofit, Shrujan, in sanscrito Creatività. Il progetto ebbe immediato successo, ma Chanda temeva che sarebbe stato di breve durata, se non fosse riuscita anche a convincere le ultime generazioni dell'importanza e del valore dell'antica arte delle donne del Kutch. Fu così che nel 1997 Chandra lanciò il nuovo progetto Pride and Enterprise che constava di due fasi: la fase Uno, completata nel 2004, prevedeva la creazione di 1200 pannelli dimostrativi, ricamati da 600 donne, che rappresentassero nei 16 diversi stili principali le moltissime varianti tradizionali e che oggi sono testimonianza unica di quest'antichissima e remota cultura. La fase Due del progetto prevede la continua circolazione di questi pannelli di villaggio in villaggio, affinchè le giovani donne - che spesso mai abbandonano la propria casa - possano trarre ispirazione e perfezionarsi grazie allo studio ravvicinato dell'immenso campionario. Fino ad oggi  Shurjan ha valorizzato il lavoro di oltre 22.000 donne, appartenenti a tutte le caste, in oltre 120 villaggi.

Chanda Shroff, a 73 anni, è stata insignita nel Novembre 2006 del Rolex Award for Enterprises e userà i fondi ricevuti per organizzare un'unità mobile provvista di tutto il materiale necessario al ricamo, materiale didattico, video, foto, spiegazioni e origini dei modelli, oltre a personale addetto ad istruire le ricamatrici, affinchè adattino la loro antichissima arte a prodotti consoni al mercato attuale.

 

 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!