Narayanan, l'intoccabile presidente PDF Stampa E-mail
Gli Indiani - Le grandi personalità
Mercoledì 09 Novembre 2005 01:00

Scompare oggi una grande figura della complessa democrazia indiana, il primo Presidente della Repubblica indiana nato Intoccabile.

NarayananKocheril Raman Narayanan nacque il 4 Febbraio 1921 in una casupola di un povero villaggio del Kerala, quarto tra i sette figli di Kocheril Raman Vaydiar, un medico tradizionale indiano, secondo gli antichissimi insegnamenti dell'Ayurveda e della Siddha, la scienza medica dell'India meridionale.

La sua famiglia, appartenente alla casta Paravan, collocata agli ultimi scalini sociali, era poverissima, ma il padre era molto rispettato per il suo acume medico. Un'infanzia, quella di Narayanan, passata a percorrere 15 km al giorno per raggiungere le scuole, per le quali spesso in famiglia mancavano i denari anche per le quote minime richieste e i libri di testo, copiati quindi a mano per lui dal fratello asmatico confinato a casa, per risparmiare.

Narayanan proseguì e compì gli studi a base di borse di studio guadagnate col suo straordinario rendimento scolastico. Ottenne così il posto di lettore presso lo University College di Trivandrum, una consuetudine per gli studenti eccellenti, ma il governatore, Diwan, dell'allora Principato di Trevancore, rifiutò di concedergli permanentemente la carica a causa dell'abbigliamento esibito dal giovane, considerato eccessivamente pretenzioso per un Dalit, un intoccabile. Narayanan cercò allora di appellarsi al Maharajà del Principato, ma questi rifiutò di riceverlo. Così il giovane per protesta rifiutò la laurea nonostante tutto ottenuta, ma che la stessa università gli assegnerà comunque, Honoris Causa, 50 anni dopo.

Partì per Bombay in cerca di fortuna dove lavorò come giornalista e nel 1945 riuscì a trasferirsi a Londra, dove studiò scienze politiche alla London School of Economics, ottenendo massimi risultati grazie a una borsa di studio offerta da J.R.D.Tata, rampollo della celebre dinastia di industriali parsi indiani. A Londra partecipò attivamente alle iniziative indipendentiste della India League. Tornato in India nel 1948, su richiesta di Nehru entrò nel Corpo Diplomatico Indiano, che servì con una carriera brillantissima coronata con la carica di Ambasciatore nella Repubblica Popolare Cinese, tra il 1976 e il 1978, e negli Stati Uniti dal 1980 al 1984.

Su richiesta di Indira Gandhi Narayanan entrò in politica e fu eletto deputato nell'84, 89 e 91 per il Partito del Congresso. In seguito, fu tre volte ministro e nel 1992 fu eletto VicePresidente dell'Unione indiana, sotto la Presidenza di Shankar Dayal Sharma. Il 17 Luglio 1997, Narayanan venne eletto Presidente dell'India e sua moglie, originaria del Myanmar (Birmania), la prima Firtst Lady straniera del Paese. Queste le sue parole all'insediamento:

"Il fatto che la Nazione si sia accordata per riporre la Sua più alta carica in qualcuno che è nato dalla base rurale della nostra società e che è cresciuto nella polvere e nel calore di questa sacra terra, simbolizza il fatto che le problematiche dell'uomo comune sono finalmente giunte al centro dello scenario della nostra vita politica e sociale. La mia elezione assume dunque un significato molto più grande dell'onore che questa occasione mi proporziona personalmente."

Kocheril Raman Narayanan, dopo una vita spesa per il bene del suo paese, degli ultimi, delle donne, all'insegna della trasparenza e della politica comprensibile per tutto il popolo, della convivenza pacifica tra gruppi religiosi e castali è morto oggi all'età di 85 anni.

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!