Nel cuore di Smog City PDF Stampa E-mail
L'Arte, la storia e la cultura - Letture consigliate
Sabato 15 Maggio 2010 08:41

L’India ora ha fardelli in proprio e neanche così diversi dai nostri. Prendete questa graphic novel: Nel cuore di Smog City porta in Italia la prima graphic novel indiana. Tema: l'omosessualità femminile.

di Dario Olivero

India paese ospite al Salone del libro di Torino. L’India e Torino. Emilio Salgari. Nato a Verona, morto a Torino tagliandosi gola e stomaco. Suicida come il padre e i figli dopo di lui. Suicida con un seppuku meno eclatante di quello di Mishima, con meno motivazioni filosofiche. La miseria, nient’altro che quello. A nulla era servito sfornare tre titoli l’anno, far conoscere l’India agli italiani senza esserci mai stato, all’assalto tigri di Mompracem. Non era il Dumas italiano, era più grande ma non negli affari.

Quel che resta di quell’India qui a Torino è poco o niente. Ora l’India è la grande Tigre che macina Pil, che cresce a livello della Cina e che sposta il baricentro del mondo verso est. Civilizzare l’India, il fardello dell’uomo bianco di cui parlava Kipling, è un concetto semplicemente ridicolo. L’India ora ha fardelli in proprio e neanche così diversi dai nostri. Prendete questa graphic novel uscita per Metropoli d’Asia (tr.it. G. Guerzoni, 12,50 euro) nello stand Giunti al Lingotto. Si intitola Nel cuore di Smog City, l’ha disegnata Amruta Patil, classe 1979. Due donne legate da fili invisibili che saltano nel vuoto e si salvano. Attraversano una Bombay a volte grigia a volte a colori, mai riconoscibile se non per la sua confusione interiore. Che shock sarebbe se vedessi ora come dovrebbero illustrare le tue tigri, povero Salgari.

 

da Bookowski

 

Nel cuore di Smog City

Amruta Patil, tr.it. G. Guerzoni

Ed. Metropoli d’Asia

Euro: 12,50

 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!