Campionando Bollywood PDF Stampa E-mail
L'Arte, la storia e la cultura - Musica
Lunedì 20 Giugno 2011 09:44

Le migliori campionature dei brani che, dalle colonne sonore bollywoodiane, sono approdate nelle hits occidentali.

Se il ricchissimo e costantemente rinnovato catalogo di colonne sonore bollywoodiane, così come gli straordinari professionisti che vi si impegnano, si stanno poco a poco guadagnando la notorietà e il rispetto che meritano anche a livello di grande pubblico internazionale, da tempo i produttori occidentali, sempre in cerca di nuove sonorità da campionare, si sono rivolti alla musica indiana da film per le loro creazioni: non deve sorprendere se si possono trovare quindi campionamenti bollywoodiani in diverse Hits internazionali, in brani di musica elettronica e nell'hip hop underground. Il sito WhoSampled ha selezionato e proposto le più interessanti fra queste in una chart.

 

1- Truth Hurts feat. Rakim – Addictive

Questa hit prodotta da DJ Quik, uscita nel 2002, venne quasi oscurata a fronte della causa da 500 milioni di $ che costò per l'utilizzo non autorizzato della campionatura della voce e delle percussioni originali di Thoda Resham Lagta Hai, cantata da Lata Mangeshkar nel film Jyoti, del 1981. La controversia fu poi risolta privatamente dalle parti, ma la creazione sensuale, psichedelica e misteriosa operata da Quik non ha certamente perso smalto col tempo.

2- Britney Spears – Toxic

Un successo mondiale coronato dall vincita di un Grammy. Un colpo di genio della campionatura: il modo in cui vengono riutilizzati dei ritagli di Tere Mere Beech Mein, cantata da Lata Mangeshkar e S. P. Balasubramaniam per il film del 1981 Ek Duuje Ke Liye, dai produttori svedesi Bloodshy and Avant, è semplicemente fantastico.

3- Black Eyed Peas – Don’t Phunk with My Heart

I BEP sono adusi ai campionamenti e certamente hanno spesso attinto da brani bollywoodiani, come hanno fatto con l'introduzione del singolo My Humps; ma in questo senso il miglior risultato l'hanno ottenuto con il singolo premiato con un Grammy Don’t Phunk with My Heart. Il brano ruota attorno alla campionatura di Ae naujawan hai sub kuchh yahan, cantata da Asha Bhosle nel film del 1972 Apradh. Non paghi, i BEP hanno creato anche l'introduzione del loro pezzo a partire da quella di un altro brano bollywoodiano Anni 70, tratto dal film Don.

4- M.I.A. – Jimmy

L'artista britannica di seconda generazione M.I.A. vanta genitori e avi tamil cingalesi e hindu: può quindi leggittimamente dire di essere cresciuta a ritmo indiano. Nel suo secondo album Kala, uscito nel 2007, ha manifestato questa sua naturale inclinazione incorporando campionature di musica indiana in almeno 4 brani, compreso quello d'apertura Bamboo Banga - da Thalapathi Kattukuyilu, il singolo Bird Flu - da Thiruvizhannu Vandha - e il brano prodotto da Timbaland Come Around - da Let the music play-. Per dichiarare poi definitivamente il suo amore per Bollywood, M.I.A. ha prodotto anche il singolo Jimmy, che altro non è una cover di Jimmy Jimmy Jimmy Aaja, cantata da Parvati Khan nel film del 1982 Disco Dancer

5- Jay-Z feat. Kanye West - The Bounce

In questo pezzo, dall'album del 2002 The Blueprint2, il producer Timbaland usa, a partire dalla fine dei primi 60 secondi, il talento vocale di Raje Shwari, con la quale lavorerà nuovamente l'anno dopo in Indian Flute con Magoo: non una campionatura, quindi, come potrebbe invece sembrare.

In The Bounce, Shwari ripropone Choli Ke Peeche Kya Hai, già cantata nel 1993 da Alka Yagnik e Ila Arun nel film Khal Nayak. Nel brano, anche i primi versi in assoluto da rapper di Kanye West.

6- Chase & Status – Eastern Jam

Per questa produzione del 2008, il duo britannico mixò la celeberrima Silsila yeh chaahat ka, interpretata da Shreya Ghoshal, voce della bellissima Aishwarya Rai nel film del 2002 Devdas, con pesanti bassi, apparentemente devastandone la leggiadria. Oggi, quella che sembrò allora un'eresia a molti, è già diventata un classico della musica elettronica.

7- Tricky – Ponderosa

I ritmi dell'album d'esordio di Tricky, Maxinquaye, uscito nel 1995 e dedicato alla madre morta suicida, fecero supporre a molti che provenissero da un'altra galassia: non era proprio così ma, effettivamente, arrivavano da una fonte per quell'epoca assai d'avanguardia e inesplorata: è di nuovo dalla colonna sonora del film del 1993 Khal Nayak che proviene il ritmo di O Maa Tujhe Salaam, sfondo perfetto in Ponderosa per lo Sprechgesang di Tricky e la voce di Martina Topley-Bird, mentre è Rukmani Rukmani - dalla prima colonna sonora composta nel 1992 per il film Rojas da quello che doveva diventare il premio Oscar A.R. Rahman - a venire campionata in Maxinquaye da Tricky per la sua cover di Black Steel, dei Public Ennemy.

8- Method Man feat. Busta Rhymes - What’s Happenin’

Per questo singolo apparso nel 2004, DJ Scratch mixò dopo averlo abbondantemente rallentato, il riff di Dum Maaro Dum, cantata da Asha Bhosle e Usha Iyer nella colonna sonora di Hare Rama Hare Krishna, un film uscito nel 1971 che stigmatizzava l'uso delle droghe e il mondo Hippy sbarcato dall'occidente in quegli anni in India. Dum Maaro Dum fu una hit straordinaria, all'epoca, fino al punto di diventare essa stessa il nome di un film uscito quest'anno, introdotto da una sua cover attualizzata ed interpretata da Anushka Manchandani.

9- Erick Sermon feat. Redman – React

Il brano che dà il titolo all'album del 2002 di Erick Sermon è stato prodotto da Just Blaze, che ha rielaborato la voce di Asha Bhosle in Chandi Ka Badan, dal film del 1963 Taj Mahal fino a creare un duro ritmo hip-hop.

10- Mobb Deep feat. Young Buck - Give It to Me

Questo singolo, tratto dall'album del 2006 intitolato Blood Money, è stato prodotto da Profile e ruota sulla campionatura di Tujhe Yaad Na Meri Aaye, interpretata da Alka Yagnik, Manpreet Akhathar e Udit Narayan nel 1998 per il film Kuch Kuch Hota Hai. Invece di isolare e rielaborare un riff, qui Profile scelse una sequenza corale, includendo parte degli strumenti originali e delle percussioni del Bhangra. 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!