Top Album 2013 PDF Stampa E-mail
L'Arte, la storia e la cultura - Musica
Venerdì 03 Gennaio 2014 19:14

Anche quest'anno le colonne sonore bollywoodiane hanno offerto ampia mostra dell'ecletticismo proprio del genere, tra melodie romantiche, ritmi incalzanti, suggestioni folk e testi divertenti. Una cronologia degli Album e delle Hits di maggior successo nel 2013.

Yeh Jawani Hai DeewaniL'anno appena trascorso si era aperto ancora sulle note delle Hits del 2012, già mixate però con quelle dell'anteprima di Race2 e delle sue super-hit dance firmate da Pritam, Party on My Mind e Lat Lag Gayee, ma anche con la ballata Be Intehaan, che dopo lunga supremazia dovevano lasciare il passo al gradevolissimo album di Nautanki Sala!, colonna sonora che ha ottenuto grande successo di critica con pezzi di punta quali Mera Mann Kehne Laga o il remake di Dhak Dhak Karne Laga, ma soprattutto di pubblico con Sadi Gali Aaja; poi è stato il turno della raffinata Ambarsariya, dal film Fukrey, rivisitazione di un classico folk punjabi nell'ottima interpretazione di Sona Mohapatra, fino all'uscita di Aashiqui2, con le sue super hits romantiche Tum Hi Ho e Sun Raha Hai, diventate Classici dall'oggi al domani. Così come accaduto anche alla graziosa Sawaaar Loon, da Lootera, o più in là nell'anno alla deliziosa Tum Tak, composta dal Maestro e premio Oscar AR Rahman per il film Raanjhanaa.

Poi è arrivato l'improbabile Go Goa Gone, forte però di uno degli album più originali e apprezzati dell'anno dalla critica, a partire dall'inno Anti-Lunedì Khoon Choo Le, del duo Sachin-Jigar, o da Babaji Ki Booty, che si fa beffe di sadhus, guru e del loro uso spirituale delle droghe leggere, e che però doveva tramontare presto di fronte al clamoroso riscontro ottenuto da Yeh Jawaani Hai Deewani: un enorme e meritatissimo successo firmato nuovamente dal Maestro Pritam e trainato dall'irresistibile papparappara di Badtameeez Dil, col suo appiccicoso testo scioglilingua e il suo ritmo incalzante, seguita da Balam Pichkari, Dilliwaali Girlfriend e da Ghagra... via Agra, cameo folk danzato dalla sempre amatissima Madhuri Dixit a completamento di un album che poteva con ragione già accarezzare numerosi primati dell'anno, non fosse stato che in agguato c'era già la colonna sonora dell'attesissimo Chennai Express: lanciata al principio di Luglio strizzando l'occhio - entusiasticamente ricambiata - alla nazione intera da Nord a Sud, la colonna sonora dell'ultimo blockbuster del BadShah di Bollywood aveva poi monopolizzato durante l'intero monsone le charts indiane con One Two Three FourTitli e soprattutto con Lungi Dance, omaggio firmato dal rapper Yo Yo Honey Singh alla MegaStar del cinema meridionale Rajinikanth, familiarmente soprannominato in Tamil Thalaiva (boss, leader). Ma prima dello tsunami ShahRukh Khan - Deepika Padukone, era però transitata per le charts e con notevole successo anche la colonna sonora di Ramaiya Vastavaiya, e particolarmente il brano romantico Jeene Laga Hoon, seguito da Jadoo Ki Jhappi e Hip Hop Pammi.

Shahid Kapoor può poi non aver mietuto molti allori come attore, quest'anno, ma i video dei brani tratti dai suoi film sono stati comunque un successone, a partire dall'ironico Khali Peeli Tokne Ka Nahi o da Dhating Naach, dal film Phata Poster Nikla Hero, risultato positivo poi ripetuto anche con Gandi Baat e Saree Ke Fall Sa, di nuovo a firma Pritam, dal film R... Rajkumar, ancora saldamente ai vertici delle charts. E c'era stata poi anche Tamanche Pe Disco, dagli auterovolissimi esponenti britannici del Desi Sound RDB per Bullet Raja, senza dimenticare Katrina Kapoor, che in Gori Tere Pyar Mein con Chingam Chabake e soprattutto con Tooh - Lato B, in Punjabi - ha rinnovato il successo ottenuto con gli Item Numbers degli anni precedenti. 

Che dire poi della colonna sonora di Ram-Leela, nella quale il maestro Sanjay L. Bhansali non ha sbagliato un solo colpo, tra Ram Chahe Leela, Nagada Sang Dhol, Tattad Tattad, Lahu Munh Lag Gaya o l'altamente suggestiva Ang Laga De? Un anno simile poteva concludersi solo con l'ennesimo ed enorme successo al botteghino di Aamir Khan, Dhoom:3: forse non il miglior album composto quest'anno dal maestro Pritam, tra le molte magìe da lui effettuate, ma tuttavia l'album contiene diverse super-hits apprezzate da critica e pubblico, come dimostrano tutte le charts che sin dalla loro uscita ospitano ai vertici Kamli, Dhoom Machale o Malang.

Nonostante le polemiche che l'avevano colpito l'anno scorso, onnipresente poi anche nel 2013 nelle colonne sonore indiane il tocco di Yo Yo Honey Singh, che ha firmato e/o partecipato a numerosi brani in più produzioni, come per esempio in Party All Night, da Boss, o in Lungi Dance, da Chennai Express, o nelle recenti Sunny Sunny, e ABCD, da Yaariyan, per sbancare nel frattempo in proprio le charts col suo ultimo singolo Blue Eyes.

Da segnale poi quest'anno anche l'exploit discografico hollywoodiano della bellissima Priyanka Chopra a fianco del rapper Pitbull, col brano Exotic: certo, non esattamente una perla di stile ed eleganza, ma senza dubbio - e a modo suo - un brano meritevole dei milioni di click ottenuti sulle principali piattaforme video.

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!