L'incredibile viaggio del fachiro che restò chiuso in un armadio Ikea PDF Stampa E-mail
L'Arte, la storia e la cultura - Letture consigliate
Venerdì 04 Aprile 2014 15:57

Tradotto in italiano il best seller francese scritto nelle pause di lavoro da un poliziotto di frontiera. E adesso il romanzo diventa un film

di Egle Santolini

Lincredibile-viaggio-del-fachiro-che-restò-chiuso-in-un-armadio-IkeaUn fachiro imbroglione «dai begli occhi color Coca-Cola» è in trasferta lampo dal Rajasthan a Parigi per comprare da Ikea un letto di chiodi modello Åkuminat. Peccato che le cose prendano una strana piega e che finisca intrappolato in un armadio, «di metallo blu, a due ante, pezzo forte della nuovissima collezione American Teenager». Quando si dice lo shock culturale. Da lì si diparte un’avventura picaresca attraverso Francia, Gran Bretagna, Spagna, Italia e Libia, con il nostro Ajatashatru che di volta in volta diventa clandestino, galeotto, scrittore, accompagnatore di dive, in un continuo confronto fra Terzo Mondo e i «bei Paesi» dove si viene a cercar fortuna.

Romain Puértolas dimostra che il segreto per scrivere un bestseller è, intanto, quello di avere uno spunto narrativo efficace. Difatti i francesi sono rimasti incatenati al romanzo, arrivato alle 300 mila copie, alla testa delle classifiche e al record delle traduzioni in 36 Paesi. Ancora più interessante è però il fatto che il francospagnolo Puértolas, 39 anni, sia stato tenente della polizia di frontiera francese, e dunque conosca di prima mano gli ambienti di cui tratta. «Non era previsto », ci racconta. «Ma ecco che il mio fachiro si è trovato, dentro quell’armadio, trasportato su un camion che va in Inghilterra. Lo so per professione, un autotreno che passa la frontiera col Regno Unito nasconde per forza qualche clandestino. E allora ho attinto all’esperienza». Il suo protagonista capisce subito che i migranti arrivati di straforo sono considerati a scelta criminali o bisognosi: «Da una parte quelli che li accettavano senza chiedere conto di niente, dall’altra quelli che li rispedivano a casa senza tanti complimenti».

Continua su LaStampa

 

Romain Puértolas
L'incredibile viaggio del fachiro che restò chiuso in un armadio Ikea
Ed. Einaudi 2014
Pp. 224
€ 16,00

 

 

(Io ci ho provato, giuro, ma proprio non ce l'ho fatta a oltrepassare le prime 40-50 pagine. Dunque niente tradizionale Valutazione di GuidaIndia a turbanti; però un paio di cose in merito le voglio dire comunque: sarà anche una favola buffissima e certamente sarò io a non essere affatto spiritosa, ma che ci volete fare? Mi innervosisco subito se mi si presenta un certo Ajatashatru Patel, fachiro farlocco curiosamente però devoto a Buddha (mah!) rajasthanese (sic) nonostante porti il più classico dei cognomi gujarati ( e vabbè...) mai uscito sin dall'infanzia da un paesello (dove si mozzano le mani ai ladri!) sito nel deserto del Tartar ( ... Eh?! Forse un omaggio a Dino Buzzati) al confine col Pakistan e tuttavia famoso in tutta la regione per le sue abilità illusionistiche, che decide di lanciarsi in un'avventura tanto rocambolesca quanto del tutto assurda - mi auguro volutamente assurda -  e fondata su presupposti ancora più surreali, ma nello svolgimento della quale si muove, pensa, parla e agisce come un informato cittadino di una qualsiasi metropoli occidentale e dove ( per colmo! ) viene identificato al primo sguardo come turista Payo - cioé non appartenente all'etnia Rom e quindi ovviamente da spennare - da un taxista gitano franco-catalano, che il Nostro riesce invece a contro-gabbare con disinvoltura appena giunto a Parigi... 

Certamente all'autore non mancano né la verve creativa né l'originalità narrativa: suppongo che il seguito della vicenda riserverà altre esilaranti trovate e che il finale offrirà certamente un senso compiuto alle peripezie di questa sorta di Candide rajasthano. Ma per quanto si tratti evidentemente di un raccontino umoristico, tra luoghi comuni, leggerezze a proposito della tragedia dell'immigrazione clandestina e clamorosi strafalcioni in materia di Indianità basica, onestamente per il momento faccio volentieri a meno di scoprirlo.)

 

                                                        taj

 

 

 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!