A Milano, la danza di Aakash Odedra PDF Stampa E-mail
L'India tra noi e per noi - Eventi in Italia
Giovedì 25 Settembre 2014 09:13

Per la rassegna MILANoLTRE, Aakash Odedra, stella nascente del panorama coreografico internazionale il 27 e 28 Settembre all'Elfo-Puccini

Stella nascente della danza e della coreografia internazionale, Aakash Odedra si distingue come interprete per virtuosismo e notevole presenza scenica. Nato a Birmingham nel 1984, Aakash cresce sin da piccolissimo affidato alla nonna, originaria del Kathiawar, Gujarat, per poi trasferirsi dalla Gran Bretagna a Mumbai a 15 anni, dove studia danza Kathak con Asha Joglekar e Bharatanatyam con Chhaya Khanvate; viene presto notato e coinvolto da Akram Khan ( a sua volta in scena con Israel Galvàn in Torobaka in questi giorni al Romaeuropa Festival) nella ricerca e lo sviluppo della danza contemporanea.

Il raffinato meticciato tra linguaggio tradizionale indiano e contemporaneo europeo diventa il segno distintivo dell'arte di Odedra, che tuttavia ancora nel 2012 riceve il premio della critica Danza&Danza come straordinario interprete di Kathak e Bharatanatyam.

 

SABATO 27 SETTEMBRE, ORE 20.00 - SALA SHAKESPEARE
AAKASH ODEDRA
RISING

NRITTA
coreografia Aakash Odedra
musica adattata da Aakash Odedra, voce Sami-Allah Khan
dalla poesia di Amīr Khusro
+
CUT
coreografia Russell Maliphant
musica Andy Cowton
+
IN THE SHADOW OF A MAN
coreografia Akram Khan
musica Jocelyn Pook
+
CONSTELLATION
coreografia Sidi Larbi Cherkaoui
musica Olga Wojceichowska

Progetto commissionato da DanceXchange, Sampad, The Hat Factory, Leicester, Leicestershire and Rutland Dance, South East Dance, New Art Exchange, The Place, Curve e finanziato da Arts Council England e Akademi.
Durata: 70’

Rising: un viaggio nella danza di Aakash Odedra. Nritta esemplifica il suo stile, un intreccio tra il misticismo e la sensualità della danza Kathak con la danza contemporanea. Tre grandi coreografi hanno voluto tatuare sulla pelle di Odedra il proprio segno distintivo, per condurre lo spettatore nell’immensità. Cut di Russell Maliphant accosta al virtuosismo fisico quello tecnologico delle luci. Akram Khan esalta la carica animale di Aakash nel bellissimo In the Shadow of a Man. Infine, Sidi Larbi Cherkaoui in Constellation si ispira al significato sanscrito di Aakash, cielo.


DOMENICA 28 SETTEMBRE, ORE 20.00 - SALA SHAKESPEARE
AAKASH ODEDRA, SANJUKTA SINHA
TATHA
coreografia Kumudini Lakhia
musica The Gundecha Brothers
con Aakash Odedra, Sanjukta Sinha

La storia di due energie, maschile e femminile, raccontata con movimenti lenti, precisi e di profonda intensità, seguendo le atmosfere della musica dei Gundecha Brothers. Tatha significa “e anche” ovvero abbracci fluidi, mani che tagliano l’aria, enfatici movimenti dei piedi, un grande controllo dello spazio circostante dove i movimenti possano fondersi tra loro. In un crescendo i due amanti si corteggiano, giocano tra loro, sfidandosi e dipingendo i tanti aspetti dell’amore, trasportandoci in un altro tempo. Rallentare il passo, assaporare le emozioni, godere dei sensi.

 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!