L'India Moderna a Locarno PDF Stampa E-mail
L'Arte, la storia e la cultura - Bollywood e cinema
Giovedì 13 Agosto 2015 11:23

Bombay velvet porta al Festival di Locarno un grande affresco dell’India moderna

di Francesco Boille

bombay-velvetLa piazza Grande di Locarno si è illuminata con uno splendido film indiano, Bombay velvet di Anurag Kashyap, incrocio riuscitissimo tra film d’autore e odierno cinema di Bollywood, ma senza il kitsch che contraddistingue la produzione odierna, e che non tralascia i risvolti politici nella sua rilettura di un preciso periodo storico.

In fondo, anche Thithi di Raam Reddy (Cineasti del presente) – più esplicitamente autoriale – è un incrocio tra Bollywood vecchia maniera, che spesso produceva film popolari di matrice neorealista, e un’opera d’autore e d’impegno civile. Entrambi i film servono per affrontare le geografie più o meno lontane, ma spesso più innovative, del cinema d’autore, che qui a Locarno trova un luogo di elezione per essere scoperto. Quantomeno dagli esploratori veri.

Anurag Kashyap era già stato rivelato nel 2012 a Cannes dalla Quinzaine des réalisateurs, cioè la sezione di Cannes dove storicamente si fa la maggior parte delle vere scoperte che poi andranno a nutrire le altre sezioni, concorso ufficiale compreso, e le selezioni degli altri festival.

Continua su: Internazionale

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!