Non ci son più gli avvoltoi di una volta. PDF Stampa E-mail
Il Territorio - Flora e fauna
Sabato 17 Marzo 2007 01:00

Non ci sono piu' avvoltoi che possano completare il tradizionale rito funebre e cosi' i Parsi hanno deciso di acquistarne di nuovi e di addestrarli a mangiare i cadaveri in cattivita'.

Il consiglio dei Parsi  di Mumbai, dove risiede la comunità più numerosa e influente di quest'antica religione, ha deciso di investire quest'anno 200 mila euro per acquistare e addestrare nuovi avvoltoi a mangiare i cadaveri deposti sulle "torri del silenzio". Il progetto sara' realizzato con la collaborazione di ornitologi e scienziati indiani.

Da millenni i Parsi lasciano che siano gli avvoltoi a consumare le carni dei loro defunti. Ma da qualche anno la carenza di volatili, molti dei quali morti per malattie, allontanati dal pesantissimo inquinamento urbano e soprattutto avvelenati dagli antinfiammatori somministrati ormai massicciamente anche al bestiame indiano e delle cui carcasse spesso si nutrono i rapaci  (é ormai nota la relazione tra il diclofenac, il Voltaren, per intenderci, e un'immediata, letale insufficienza renale nei rapaci) sta rendendo difficile quando non impossibile il processo, tanto che si era pensato alla possibilità di ricorrere sitematicamente alle cremazioni.

Pur rappresentando una minoranza percentualmente molto piccola, i Parsi a Mumbai e in tutta l'India sono molto potenti ed influenti, e vantano tra gli appartenenti alla loro comunità esponenti del mondo imprenditoriale come i magnati dell'industria Kumar Mangalam Birla e Ratan Tata, del mondo della musica, come il direttore d'orchestra Zubin Mehta o Freddie Mercury.

Arrivati dalla Persia, gli adoratori del fuoco perenne e seguaci di Zoroastro hanno realizzato in passato due strutture molto alte, le "torri del silenzio", una sorta di silos a piani dove lasciano i cadaveri che vengono poi mangiati dagli avvoltoi. A nessuno, neanche agli stessi Parsi, e' permesso l'accesso alle torri. Solo poche persone dedite ai riti funebri, i Khandiyas che portano i feretri, possono accedervi.

Ma qualcuno sei mesi fa riusci' ad entrare e fotografo' migliaia di cadaveri in via di decomposizione ma non mangiati dagli avvoltoi, lanciando l'allarme. La cosa sconvolse non poco la comunita' parsi che si divise sulla possibilita' di ricorrere a sistemi diversi. Ora il consiglio ha deciso di non cambiare la tradizione e di rimpinguare il numero dei volatili carnivori su Mumbai. Gia' nel 1998 si era cercato di trovare una soluzione alla questione poiché era stata notata una diminuzione drastica degli avvoltoi. Ma la stessa comunita' Parsi, che aveva dato incarico ad un gruppo di ambientalisti e ornitologi di verificare le condizioni degli avvoltoi e di tentare di venire a capo del problema, vieto' poi agli scienziati di entrare nelle torri del silenzio, impedendo di fatto le ricerche.

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!