Bypass al cuore di Calcutta PDF Stampa E-mail

Calcutta, la sua storia, i suoi miti in "un romanzo acclamato dalla critica e insignito del più prestigioso premio per la narrativa Hindi".


Kishor babu è sempre stato un uomo di sani principi, "sovrano di tutto il suo regno", come ha sempre amato dire ai figli per educarli al rispetto e all'esercizio della disciplina propri della potente comunità Marvari di Calcutta, i mercanti provenienti dal Marvar, la zona desertica del Rajasthan. A Baliganj, l'elegante quartiere europeo a sud della città dove vive con moglie e figlie, tutti sanno che Kishor babu non metterebbe mai piede in un vicolo angusto, affollato, rumoroso, in mezzo a risciò malandati, carrette cigolanti e fetide immondizie.


Che ci fa perciò ora a Lansdowne Road, nel bel mezzo di clacson urlanti e freni stridenti di auto, bus e minibus, con l'aria assorta e l'andatura di chi non si cura affatto del rischio di essere investito? Com'è possibile che un uomo dalla mente ancora così acuta, benché abbia superato la settantina, si aggiri in luoghi dove decine di uomini si accucciano con la faccia contro un muro per urinare o sono intenti a mangiare riso-uova, riso-pesce, riso-legumi seduti in fila su una panca, senza girare mai il viso a destra o a sinistra, per parlarsi o guardarsi? Perché poi è tormentato da quello strano pensiero ("dove vanno a fare la pipì, quando gli scappa, le donne che camminano per strada?") e non dalle più nobili preoccupazioni per gli affari, le figlie, la moglie? Perché, insomma, sembra una specie di bizzarro vagabondo da quando ha subito un'operazione di bypass al cuore?


Come molti grandi romanzi, Bypass al cuore di Calcutta, presenta personaggi, luoghi, spezie, rumori, odori diversissimi tra loro. Vi sono Kishor babu e il suo mondo, che incarnano lo spirito degli affari dei Marvari, ma vi è anche Amolak, che rappresenta quella parte della comunità che ha sostenuto Gandhi e i suoi metodi di lotta non violenta contro il dominio britannico, e Shantnu che è, invece, un nazionalista acceso, con il carattere passionale, l'intelletto vivace e l'assoluta mancanza di realismo dei Bengali. Storie personali e dinastiche che si intrecciano mirabilmente nel romanzo trasformandolo nell'epico racconto di Calcutta, una delle città più magiche e affascinanti dell'India.

 

Dalle note di copertina.

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!