Pollo al burro a Ludhiana. PDF Stampa E-mail

Pankaj Mishra affronta non l'India delle metropoli bensì quella dei villaggi, delle piccole città, luoghi che sembrano sospesi nel tempo.


Non è un romanzo, ma una sorta di reportage di viaggio Pollo al burro a Ludhiana di Pankaj Mishra, giovane scrittore a cui si devono la "scoperta" di Arundhati Roy e il romanzo I Romantici (pubblicato in italiano sempre da Guanda): un percorso attraverso una miriade di cittadine di provincia dal polveroso deserto del Rajastan alla sfolgorante vegetazione del Kerala, in cui l'autore, osservatore in incognito, registra incontri casuali con gente comune, politici, finanzieri, intellettuali, turisti.

Non disdegnando una critica impietosa alla condizione generale di corruzione e affarismo che pervade la società indiana contemporanea, il testo punta il dito contro gli effetti della globalizzazione e "dell'improvvisa ricchezza che, anziché favorire lo sviluppo del senso di responsabilità civile, aveva fatto nascere in chi la possedeva soltanto una sorta di aggressivo individualismo". Un'India nascosta, quella raccontata da Mishra, alla continua ricerca di un riscatto dalla povertà e dall'ombra che sembra non dover mai arrivare, se non in qualche improvviso momento di rivelazione, come nell'incontro con un bambino dalla curiosità vorace e dalla brillante intelligenza che riaccende brevemente la speranza di un futuro diverso.

 

valutazione4

 

Pollo al burro a Ludhiana

Pankaj Mishra

Ed.Guanda, 2002

Pgg. 304

Euro: 15,00

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!