Padrona e amante PDF Stampa E-mail

In compagnia del suo inseparabile violoncello, Chris Stewart ha perlustrato ogni possibile angolo del mondo per trarre materia e ispirazione per i suoi scritti di viaggio.

 

 

Chris è arrivato per incontrare un anziano e famoso danzatore, Koman, uno dei grandi interpreti della danza kathakali, un’antica arte che suscita attrazione in Occidente. È sceso dal treno e si è guardato intorno, incurante, come ogni navigato viaggiatore, degli occhi famelici e delle mani tese dei ragazzini, e della ressa dei venditori con la loro misera merce. Dalle pozze d’acqua disseminate lungo il letto del fiume proveniva una fresca brezza, e Chris se n’è stato immobile, davanti alle scale di alluminio della stazione, con la sua gigantesca custodia di violoncello e il bagaglio che intralciavano il flusso dei viaggiatori e strappavano  mormorii e borbottii.
Poi ha alzato lo sguardo e li ha visti, fermi, in cima alle scale: Koman il danzatore, un vecchio dallo sguardo intenso e gli zigomi alti che gli conferivano un aspetto quasi giovanile, un uomo non più giovane e una donna meravigliosa.


I tre esitavano, incerti, eclissando il fascio di luce che scivolava lungo le scale e rallentando la fiumana dei passi. Chris ha avuto la netta sensazione che un’ala di farfalla, vellutata ed eterea, abbia per un istante sfiorato la sua anima, come una carezza breve e incantatrice.
Con grazia, la giovane donna si è fatta avanti. «Io sono Radha», ha detto. «Benvenuto», e gli ha teso la mano proprio mentre Chris univa le sue nel namaste, come la sua guida gli suggeriva di fare quando si saluta una donna in India. Radha ha lasciato cadere la mano, come le fosse stato mosso un rimprovero. Lui le ha teso la sua, come a chiedere scusa.
Con quell’annaspare di gesti, modi e tentativi maldestri, Chris ha capito di essersi installato davvero in una nuova terra: la terra dell’amore.


Avvincente romanzo sul potere dell’arte e sulla forza dell’amore, Padrona e amante costituisce una smagliante conferma del talento di Anita Nair, «una scrittrice capace di muovere dalla più tenera compassione alla più intensa sensualità»(The Deccan Chronicle).

 

valutazione2

 

Anita Nair

Padrona e amante

ed.Neri Pozza 2006

Pgg.336

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!